Carditello e i 250.000€ che non tornano

Il 7 ottobre 2014 nel rispondere alla precedente interrogazione, alla mia domanda se il Ministero avesse previsto una somma per la manutenzione ordinaria e straordinaria, il sottosegretario mi rispose che:

Nella programmazione dei lavori pubblici 2014, finanziata con il bilancio del Ministero e di recente registrata alla Corte dei Conti, sono stati inseriti finanziamenti per 250.000 € per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria e per il miglioramento della sicurezza del Real Sito

Ora nella seconda e più recente interrogazione ho chiesto se questo importo fosse realmente disponibile e utilizzabile ai fini di una corretta manutenzione.

Il sottosegretario nel rispondere non ha fatto alcun riferimento a questa somma, difatti ha parlato di un ulteriore risorsa stanziata per interventi di emergenza che si è “trovata” dalle risorse del POIn (programmazione del POIn FESR 2007/2013) che era a serio rischio di disimpegno e non più utilizzabile.

Ora siamo ben lieti che si siano ulteriormente messi a disposizione ulteriori 300.000 € per la vigilanza e la sicurezza della Reggia ma purtroppo nutriamo ancora molti dubbi:

1) i 300.000 € di cui parla il sottosegretario hanno una provenienza diversa da quella dei 250.000 € di cui parlava ad Ottobre 2014. La domanda inevasa dunque è : i 250.000 € per la manutenzione sono stati resi disponibili SI o NO?

2) nella risposta del 25.03.2015 il sottosegretario scrive nella seconda pagina, primo capoverso, che: “ i lavori sono iniziati a dicembre 2014” riferendosi ai lavori al bando di gara dell’importo di 3.000.000 €. Sempre alla stessa pagina, dichiara altresì che la somma di 300.000 € è stata utilizzata per spese di vigilanza del sito a al sesto capoverso dichiara “Il servizio si è reso necessario sino alla consegna delle aree di cantiere all’impresa aggiudicataria dei lavori” che a noi risulta essere avvenuta precisamente il 3 dicembre 2014. La domanda è la seguente allora: non avendone fatto menzione in data 7 ottobre 2014 nella risposta alla precedente interrogazione e la consegna dei lavori è avvenuta il 3 dicembre 2014, secondo quanto detto dalla Sottosegretaria la somma di 300.000€ per la vigilanza è stata spesa in poco meno di 2 mesi? Sarebbe una cosa buona e giusta che venisse reso pubblico il dettaglio delle spese sostenute perché i conti non tornano, a causa delle risposte non precise che abbiamo ricevuto.

In sintesi dunque, siamo alla seconda interrogazione e per la seconda volta il Sottosegretario non ha chiarito se la somma di 250.000 € per la manutenzione ordinaria e straordinaria è disponibile o meno. A questo punto è possibile avanzare nuove domande sull’utilizzo della somma di 300.000 € utilizzati, secondo il sottosegretario per la vigilanza della Reggia di Carditello, spesi in soli due mesi.

Inoltre c’è anche il comunicato del Ministro Franceschini del 6 Marzo 2014 quando annunciava lo stanziamento di 500.000 € proprio per interventi di emergenza causati da eventi atmosferici

Questa somma, che sarà immediatamente resa disponibile alla Direzione Regionale della Campania, consentirà di realizzare gli interventi di massima urgenza per mettere in sicurezza il monumento e realizzare le strutture indispensabili per assicurare la permanenza di addetti alla vigilanza

500-euro-stanziati-per-Carditello-annuncia-il-Ministro-Franceschini

 

La confusione con tutte queste cifre a questo punto aumenta, ma in Commissione Cultura al Senato ho avuto la possibilità di chiarire al Sottosegretario e alla commissione tutta, che il M5S vigilerà su Carditello, e visto che la Sottosegretaria si è resa disponibile a ulteriori chiarimenti, presenterò questi quesiti direttamente ai suoi uffici. Se non avremo risposta faremo la terza interrogazione.

Tornando alle nostre domande inoltrate al Ministero e come ho potuto anticipare anche in questa intervista al quotidiano Il Mattino chiedevamo conto anche dell’eventuale accordo stipulato tra gli enti Regionali e Comunali per la gestione del bene.
Carditello-Moronese-M5S-contro-il-Governo

Come testimonia questo articolo, ci sono diversi problemi già oggi, proprio tra enti che appaiono non in grado di rimuovere nemmeno i rifiuti che ancora oggi, vengono depositati illegalmente nella parte esterna della Reggia, dunque abbiamo chiesto al Ministero di conoscere i particolari degli accordi di gestione.

Carditello-polemica-rifiuti-con-comune
Il 7 ottobre 2014 il sottosegretario ci rispose che Il Ministero con nota del 7 febbraio 2014 aveva espresso la volontà di stipulare un Accordo per la valorizzazione del sito che doveva avere la partecipazione del Mibact, della Regione,della Provincia e dei Comuni coinvolti e che doveva essere propedeutica alla istituzione di una Fondazione di vasta partecipazione sociale da definire, i cui soggetti rappresentanti sarabbero stati ospitati all’interno della Reggia stessa. Il 25 marzo 2015 il sottosegretario ha ridato la stessa risposta e non ho potuto fare a meno di ribadirle che nel frattempo sono trascorsi 14 mesi e dell’Accordo ancora non ve ne è traccia.

Inoltre sembra che verranno incentivate nuove imprese operanti nella filiera dei beni culturali, quindi valorizzazione turistico culturale, grazie al PON Cultura e Sviluppo finanziato a Gennaio 2015 dalla CE con 491 Milioni di Euro

2 Comments

  1. Pingback: CARDIDELLO: VILMA MORONESE CITTADINA SENATRICE M5S CONTRO IL GOVERNO | Caserta 5 Stelle

  2. Pingback: Perchè avete tagliato i pini di Carditello? Ecco l’agghiacciante risposta della soprintendenza di Caserta - Iuliano Andrea

Rispondi