Terra dei Fuochi: Tutti sapevano! Il PM Donato Ceglie in Commissione Ambiente

rifiuti_che_spaccano_acciaio_m5s.jpg

Il PM Donato Ceglie in audizione al Senato in Commissione Ambiente ci ha lasciato tutti senza parole, quello che sosteniamo da tempo, a cui avevano contrapposto contro un muro di gomma, è stato ripetuto con chiarezza inequivocabile da un magistrato di assoluta ed indubbia esperienza.

“quando nel 1997 sono stati ascoltati i collaboratori di giustizia ed accertati i fatti, gli intombamenti, il traffico internazionale di rifiuti industriali, che genera un abbattimento sui costi dell’80%, tutti gli atti sono stati trasmessi agli enti responsabili, Sindaci, Prefetti, Presidente di Regione e Presidente del Consiglio, Ministri, tutti sono stati informati, tutti sapevano, nessuno ha agito. Sentire ora che qualcuno si meraviglia e si scandalizza delle dichiarazioni di Schiavone mi meraviglia e scandalizza molto.” e ancora “qualcuno all’epoca ebbe pure a dire che ero troppo zelante, che a scoprire tanti intombamenti di rifiuti tossici, bidoni ed altro, aggravavo la situazione dell’emergenza rifiuti” naturalmente l’emergenza rifiuti, come è noto riguardava il ciclo di RSU e non lo smaltimento illecito di rifiuti industriali organizzato a “SISTEMA”, come ha detto lo stesso PM, su scala internazionale per abbattere i costi del comparto industriale dell’80%.

Parla con carte alla mano il magistrato, che ha depositato un documento di oltre 400 pagine, con le principali inchieste svolte dal 1997 ad oggi, dove si evince un dato ormai chiaro e inattaccabile ovvero il traffico di rifiuti speciali verso Campania, Calabria, Puglia e Sicilia.

traffico_rifiuti_nord_sud_accertato_m5s_.jpg

Il Dott. Ceglie riferisce su molte cose, dice che i rifiuti radioattivi ad oggi non sono mai stati ritrovati, parla anche di no food, portando ad una riflessione ed accendendo la discussione in commissione, dice “Bisogna parlare più di rifiuti che di contaminazione” riferendosi alla Campania e al fatto che nei terreni è facile trovare quantitativi di sostanze che superano i livelli di legge ma che in realtà sono dovuti alle eruzioni vulcaniche che hanno depositato nei secoli metalli e minerali.
Il problema principale dice “E’ la persistenza dei rifiuti” e su questo passaggio evidenzia il fatto che ci sono 6.5MlN di Ecoballe stoccate alle quali ad oggi non si sa dare una risposta, aggiunge che non si possono trattare ne con Inceneritori e nemmeno con la torcia al plasma.

Infine il PM Ceglie chiede un meccanismo “cuscinetto” che controlli le eventuali bonifiche e che ritiene indecoroso strumentalizzare il principio di libertà di stampa per dire cose che mettono in difficoltà il lavoro della magistratura.

Commissione Ambiente M5S Senato

Rispondi