Decreto Semplificazioni, parere favorevole dalla Commissione Ambiente al Senato, accolte dal M5S le proposte delle associazioni.

Roma, 6 agosto 2020 – Questa mattina è stato approvato il parere reso dalla commissione ambiente in Senato sul decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76, misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale, che ha visto come relatrice del provvedimento la senatrice Virginia la Mura (M5S).

Nelle pagine contenenti il parere favorevole sono state inserite numerose osservazioni per il Governo, in materia di consumo del suolo, decarbonizzazione, efficientamento energetico, edilizia e bonifiche. La commissione ha inoltre evidenziato che nell’ambito della razionalizzazione delle procedure di valutazione dell’impatto ambientale siano rispettati i tempi per la consultazione e la partecipazione dei cittadini ai procedimenti autorizzativi. Significativi e attenzionati da tutti i commissari vi sono in particolar modo gli emendamenti agli articoli 52 e 53 relativi alla semplificazione delle procedure per interventi e opere nei siti oggetto di bonifica e delle procedure nei siti di interesse nazionale.

Abbiamo lavorato alacremente a questo importante provvedimento del Governo e il parere reso oggi dalla commissione nelle sue osservazioni pone la massima attenzione su temi cruciali per il futuro dell’Italia. Siamo ben consci che il Paese deve ripartire e che grazie a questa legge si snelliranno procedure e burocrazie che appesantiscono e rallentano opere indispensabili, ma come Commissione abbiamo il dovere di porre sempre e comunque le tematiche ambientali al centro del nostro operato” dichiarano i senatori, che poi aggiungono “sono state da noi vagliate e valutate anche le richieste che le associazioni hanno fatto pervenire alla commissione, alcune di queste infatti sono contenute negli emendamenti che abbiamo depositato, e che siamo sicuri il Governo saprà valutare attentamente considerata la loro cruciale importanza affinché ‘semplificare’ non significhi mai ‘bypassare’ le norme e le regole che garantiscono che la tutela dell’ambiente non diventi secondaria rispetto a qualsiasi altra priorità” concludono.

Così in una nota i portavoce M5S della commissione ambiente al Senato: Vilma Moronese, Virginia La Mura, Barbara Floridia, Patty L’Abbate, Ruggiero Quarto, Emma Pavanelli, Mattia Crucioli.

Qui è disponibile il testo del parere approvato oggi in commissione

Rispondi