Rifiuti, Augusta: la Regione Sicilia trascrive per errore un sito come discarica abusiva e l’Europa ci multa. Interrogazione M5S in Senato

È stata depositata presso il Senato della Repubblica, dal Movimento 5 Stelle, un’interrogazione diretta al Ministro dell’Ambiente Galletti per fare chiarezza su una situazione che riguarda un’erronea classificazione di un sito come discarica abusiva presso il Comune di Augusta. A causa di questo errore l’Italia sta continuando a pagare la sanzione inflittaci dall’Europa.

L’interrogazione è il risultato di un lavoro di collaborazione e condivisione con il Sindaco di Augusta Cettina Di Pietro che è in prima linea nella battaglia contro questa ingiustizia, che punisce ingiustamente l’Italia e i suoi concittadini.

Ma cerchiamo prima di ricostruire i fatti:

Ebbene nonostante questa segnalazione, ancora oggi, nell’elenco delle discariche abusive, aggiornato a giugno 2016, e pubblicato sul sito del Ministero dell’ambiente è riportato il campo sportivo di Augusta tra le discariche abusive della Sicilia.

Diversa sorte è andata alla rada di Augusta che grazie ad un’interrogazione dell’eurodeputato Ignazo Corrao (M5S) è stata espunta dall’elenco delle discariche abusive.

Attualmente, quindi, non solo l’Italia sta continuando a pagare una multa per un sito che non è discarica abusiva, indicato erroneamente dalla Regione, ma oltre il danno è arrivata anche la beffa!! Il Comune di Augusta è stato diffidato dalla Presidenza del Consiglio in quanto ritenuto responsabile della mancata bonifica.

Noi crediamo che questa sia davvero un’ingiustizia non solo perché l’errore è stato compiuto dalla Regione ma soprattutto perché il campo sportivo rientra nell’aree comprese nel SIN di Priolo, quindi di competenza del Ministero dell’ambiente.

Chiediamo quindi un intervento tempestivo del Ministero dell’ambiente perché il sito venga espunto dall’elenco delle discariche abusive e venga superata la procedura di rivalsa nei confronti del Comune di Augusta, stante la carenza di responsabilità su di un sito erroneamente classificato come discarica abusiva dalla Regione Siciliana.

Qui il testo dell’interrogazione http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/showText?tipodoc=Sindisp&leg=17&id=1022605

Qui il documento in cul la Regione Sicilia nel 2015 ammette l’errore!

foto di copertina https://flic.kr/p/epVwri

One Comment

  1. Pingback: Ministero Ambiente incapace e ottuso scarica su Augusta errore Regione Sicilia, ma non finisce qui! - VilmaMoronese.it

Rispondi