M5S: Ecotransider, Asi nella risposta conferma notizia data “nuovo rapporto solo se saldano debiti”

Seppur in tono polemico e a mio avviso fuori luogo, la presidente del Consorzio Asi Raffaella Pignetti ha confermato nella suo comunicato diffuso oggi, quanto da me riportato nel post di ieri 2 Marzo in merito alle notizie fornitemi dal Ministero sulla vicenda EcoTransider.

Naturalmente è falso che il MoVimento 5 Stelle non si sia occupato della vicenda Ecotransider, perchè c’è l’interrogazione del 6 Ottobre 2016 che parla chiaro e magari qualcuno dovrebbe leggerla per bene http://www.vilmamoronese.it/ambiente-m5s-interrogazione-parlamentare-sul-rogo-alla-eco-transider-intervenga-anche-la-procura/5096 e poi perchè il M5S ha seguito e segue constantemente con i suoi consiglieri Regionali, per competenza, la questione Ecotransider

Purtroppo in quel periodo non sono potuta esser presente ai presidi, e me ne dispiaccio perchè ero infortunata con 2 fratture un gesso e costretta a stare su una sedia a rotelle.

Interrogazione 2015 in Regione Campania 2015-09-24-M5s-Campania-INT-RG41-Vig-Gestione-rifiuti-EcoTransider

http://www.campania5stelle.com/news-list-beta/765-ambiente-viglione-m5s-vicenda-eco-transider-comincia-a-somigliare-a-telenovela.html

http://www.campania5stelle.com/news-list-beta/650-ambiente-viglione-m5s-eco-transider-pronta-la-revoca-dell%E2%80%99impianto.html

http://www.campania5stelle.com/news-list-beta/623-ambiente-viglione-m5s-fiamme-al-sito-della-societ%C3%A0-eco-transider-situazione-fuori-controllo.html

http://www.campania5stelle.com/news-list-beta/604-ambiente-viglione-m5s-puzza-nauseabonda-dall%E2%80%99asi-di-aversa-nord-lettera-al-direttore-generale-per-l%E2%80%99ambiente.html

Veniamo al punto:

noi abbiamo detto che il Consorzio Asi aveva provveduto a revocare la convenzione per l’utilizzo dei terreni al Consorzio Steel Woman srl di cui la EcoTransider fa parte, e la Pignetti lo ha confermato.

Abbiamo riferito anche di un incontro fra regione, consorzio Asi e amministratore giudiziario della EcoTransider (nota del Ministero pubblicata nel post del 2 marzo), la Pignetti dice che il tavolo si è si tenuto ma non in Regione ma presso il Tribunale di Napoli (questa precisazione non va fatta a me ma al Ministero che ha fornito la notizia omettendo il luogo, ma va bene lo stesso perchè è importante la sostanza) ma poi ha comunque confermato che oggetto del suddetto tavolo è comunque la possibilità di ritirare la revoca

tratto dalla nota stampa diffusa dall’ASI

” Nel corso della riunione, il presidente D’Urso ha dato atto, sulla scorta della documentazione fornita dall’Arpac, dell’attuale conformità dell’impianto della Ecotransider alle norme di tutela dell’ambiente. Ha chiesto, quindi, al Consorzio Asi di valutare seriamente l’attivazione di un nuovo rapporto con la ditta o l’adozione di provvedimenti di autotutela, volti alla invalidazione degli atti di revoca precedentemente assunti, con relativa eventuale rateizzazione dei debiti pregressi. In riscontro a tale richiesta, il Consorzio Asi ha dichiarato la impossibilità di procedere ad una eventuale valutazione di un nuovo rapporto se non previo saldo di tutti i debiti pregressi nascenti dalla convenzione del 2011 

Ora alla luce di quanto esposto, non avendo strumentalizzato in alcun modo la vicenda, ma posso comprendere che avendo avuto a che fare sempre con una classe politica che di questa modalità ne ha fatto abuso, chiedo alla Presidente Pignetti:

  1. di inviare nota al Ministero dell’Ambiente chiedendo di specificare meglio in futuro i luoghi degli incontri nelle notizie fornite a una Parlamentare della Repubblica circa il luogo di svolgimento dei tavoli come quello tenutosi in data 21 febbraio seppur dovrà confermare l’oggetto del tavolo stesso;

  2. in virtù dei debiti pregressi che la EcoTransider ha nei confronti del Consorzio ASI, le chiedo di riconfermare la revoca all’utilizzo dei terreni essendosi rivelata l’azienda soggetto inadempiente e inaffidabile, in questo modo oltre ad agire per quanto di competenza e cioè per una questione puramente amministrativa, il Consorzio ne acquisterà beneficio per aver dimostrato di aver difeso la tutela dell’ambiente e dei cittadini.

Credo che su certe vicende delicate e gravi che riguardano la nostra provincia si debba lavorare in sinergia con tutti i soggetti che vogliono operare soprattutto a beneficio dei cittadini e per far questo è importante “leggere” tutti i documenti prima di accusare chicchessia di strumentalizzare i fatti.

Ecotransider__risposta_Ministero_interrogazione_M5S_vilmamoronese_it

Rispondi