Riassegnazione spazi alla Reggia di Caserta, ecco il progetto, che prevede anche l’Archivio di Stato[PDF]

C’è una grossa questione che va avanti nella città di Caserta, e che non riguarda solo la città ma tutta la provincia, e si tratta dell’Archivio di Stato, che dal 1972 si trova in uno stabile privato (ancora oggi è li) dove paghiamo e abbiamo pagato decine di milioni di euro, come meglio raccontiamo nelle interrogazioni che abbiamo fatto e nel video seguente.

Negli ultimi 2 anni circa, ha preso vita la mobilitazione di cittadini e associazioni per difendere e ridare dignità alla Storia della provincia di Caserta, e per far si che l’Archivio di Stato trovasse giusta e dignitosa collocazione. Si sono quindi riunite nel Comitato Pro Archivio di Stato, che ha promosso incontri, petizioni, raccolta di adesioni all’appello, ed ha inviato lettere sia al Ministro Franceschini che al Presidente del Consiglio.

Nelle settimane scorse ho contattato gli uffici del Ministero dei Beni Culturali e l’ex Commissario, arch.Ugo Soragni che si è occupato di redigere il Progetto di riassegnazione e di restituzione degli spazi del complesso della Reggia alla loro esclusiva destinazione culturale educativa e museale, ai sensi ai sensi dell’art.3, comma1 del decreto legge 31 Maggio 2014, n. 83 convertito, con modificazioni, dalla legge 29 Luglio 2014, n. 106 ed approvato con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri il 21 maggio 2015, che ho richesto e che pubblichiamo di seguito.

Per quanto concerne la collocazione dell’Archivio di Stato, il piano prevede che esso sia riallocato all’interno della Reggia di Caserta, proprio come abbiamo sostenuto in questi anni, assieme al Comitato Pro Archivio che ha rilasciato questo comunicato il 14 Gennaio 2016.

Qui potete leggere la Relazione finale del Commissario Straordinario Ugo Sarogni del 17 Dicembre 2014 (PDF)

Di seguito è possibile scaricare un file Zip(12MB) che comprende la Relazione e le Tavole con le piantine

PROGETTO COMMISSARIALE REGGIA DI CASERTA
PROGETTO COMMISSARIALE REGGIA DI CASERTA
PROGETTO_COMMISSARIALE_REGGIA_DI_CASERTA.zip
12.1 MiB
110 Downloads
Dettagli

In questa foto il Ministro della Difesa Roberta Pinotti ed il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini con il piano Commissariale per la Reggia di Caserta, che si fanno fotografare, e che invece non hanno pensato di rendere pubblico il progetto.

relazione-reggia-di-caserta

di seguito la destinazione dell’Archivio di Stato di Caserta, prevista nel progetto di riassegnazione degli spazi della Reggia di Caserta (pagina 41 relazione finale)

4.3 Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo – Archivio di
Stato di Caserta

L’Archivio di Stato di Caserta è attualmente allocato in un immobile in affitto,
il cui contratto di locazione è in attesa di rinnovo.
La parte meridionale dell’emiciclo vanvitelliano orientale antistante il complesso architettonico della reggia (ex Caserma Pollio), è stata individuata quale nuova sede dell’Archivio di Stato, in adiacenza agli spazi del medesimo emiciclo adibiti attualmente a centro residenziale della Scuola Nazionale dell’Amministrazione. I necessari lavori di consolidamento, di risanamento conservativo e di adeguamento impiantistico della parte della predetta fabbrica saranno eseguiti avvalendosi di un finanziamento, dell’importo di circa 5.000.000 di euro, nella disponibilità del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, per il quale sono attualmente in corso di svolgimento le procedure di individuazione del contraente, affidate al Provveditorato interregionale alle opere pubbliche della Campania e del Molise.
Nel corso degli ultimi decenni il patrimonio documentario dell’Archivio di Stato di Caserta è stato incrementato notevolmente a seguito dei versamenti effettuati, in attuazione della normativa vigente, dalle Amministrazioni periferiche dello Stato della provincia, rendendo necessaria l’individuazione, all’interno dell’edificio della reggia, di nuovi spazi da destinare a deposito.
Considerato che l’Archivio storico della Real Casa, sul quale l’Archivio di Stato
esercita le proprie competenze, è indissolubilmente connesso, al pari della Biblioteca Palatina, al Museo storico della Reggia ed è attualmente allocato al primo piano ammezzato del palazzo, si ritiene opportuno soddisfare le esigenze correlate alla consultazione di tali fondi archivistici (nonché di quelli storicamente correlati al predetto Archivio storico) assegnando all’Archivio di Stato di Caserta alcuni locali (attualmente in consegna all’Aeronautica militare) ubicati nell’angolo sud orientale del piano terreno e del soprastante piano ammezzato, destinando a deposito la parte del piano interrato sottostante (tavole 35, 36 e 37).

3 Comments

  1. Pingback: Archivio di Stato di Caserta, interrogazione M5S, richiesti cronoprogramma lavori e atti di gara - VilmaMoronese.it

  2. Pingback: Nuova interrogazione sull’Archivio di Stato di Caserta | [Casale di Carinola]

  3. Pingback: Denuncia M5S “Archivio di Stato di Caserta nel limbo, rischio paralisi infinita, Franceschini vuol fare il Ministro o cosa?” - VilmaMoronese.it

Rispondi