Incendio Vesuvio e mancati interventi, grazie al M5S iniziano ad emergere le prime verità

Oggi in Commissione Ambiente del Senato alle ore 14.30 si è svolta la seguente audizione : Audizione informale del Gen. Antonio Ricciardi, Comandante del
Comando unità per la tutela forestale, ambientale e agroalimentare dell’Arma dei Carabinieri sugli incendi che hanno interessato il territorio nazionale, con particolare riferimento alla Sicilia e al Parco nazionale del Vesuvio

Ecco come ha risposto il Generale dei Carabinieri ad una domanda secca del M5S, posta dalla mia collega Paola Nugnes

Paola Nugnes M5S :
“Sicuramente c’è un gap che deve essere coperto, che non è stato coperto in questi sette mesi dal decreto attuativo sulla prevenzione e il coordinamento per lo spegnimento, perché ancora non è chiaro soprattutto questa faccenda del coordinamento che prima era diciamo nelle competenze del Corpo Forestale dello Stato e quindi questa è la prima domanda. In questa fase il coordinamento della fase attiva di spegnimento a chi è delegato? È delegato alle Regioni secondo la vecchia legge oppure secondo l’articolo 9 della legge 177 è delegata ai vigili del fuoco?

risposta del Generale Arma dei Carabinieri Antonio Ricciardi :
“Le competenze tra lo spegnimento degli incendi cioè lo spegnimento attivo degli incendi tra le Regioni i Vigili del Fuoco, quello che era il Corpo Forestale dello Stato quello che l’Arma dei Carabinieri oggi. LE COMPETENZE SONO CHIARE E SONO FISSATE PER LEGGE CIOÈ LA COMPETENZA È DELLE REGIONI, che possono fare convenzioni le regioni e qualche volta l’hanno fatto col Corpo Forestale dello Stato, nell’anno scorso qualche volta con i vigili del fuoco qualche volta non hanno fatto convenzioni per lo spegnimento ci sono Regioni del tutto autonome nello spegnimento, anzi voglio dire che nel parco del Vesuvio i D.O.S ( direttore operazioni di spegnimento) sono D.O.S. della Regione Campania quindi non ci sono neanche D.O.S. dei Vigili del Fuoco o del Corpo Forestale. Indubbiamente il Corpo Forestale aveva un gran numero di personale specializzato nelle operazioni di spegnimento che oggi non svolgono più queste manzioni.”

Ecco che sembra apparire sempre più chiara la mancanza della Regione Campania, nello spegnimento dell’incendio del Vesuvio che il 5 Luglio già era coinvolto dagli incendi, e che ancora oggi 18 Luglio non sono del tutto domati, e quelli più grandi ed attivi in queste ore interessano il Monte Somma.

Ascoltate in questo video la risposta del Generale dell’Arma dei Carabinieri

Non ci fermeremo, domani avremo in audizione la Regione Campania, a cui abbiamo già riservato un’altra serie di domande puntuali, chiederemo conto di tutti i danni causati per il mancato intervento di spegnimento, nessuno potrà restituirci il Parco Nazionale del Vesuvio, ma vogliamo avere giustizia, chi ha sbagliato deve pagare.

IL MATTINO 13 LUGLIO 2017

L’audizione completa potete invece rivederla qui mentre qui potete scaricare la relazione in PDF che hanno lasciato i Carabinieri in Commissione Ambiente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *