Percosse e insulti al giornalista di Striscia la Notizia, il M5S interroga i ministri Giannini e Alfano

Roma 20 ottobre 2016, è stata inviata al Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini e al Ministro dell’Interno Angelino Alfano, un’interrogazione scritta in merito alle vicende accadute ad Avellino documentate in un servizio video dello scorso 17 Ottobre trasmesso su Canale 5, quando al  giornalista Luca Abete è stato impedito di intervistare il Ministro Giannini.

<< Abbiamo deciso di interrogare i Ministri perché guardando i video di quel che è capitato al giornalista siamo rimasti tutti basiti >> dichiara la portavoce del MoVimento 5 Stelle Vilma Moronese che ha presentato l’atto ispettivo al Senato della Repubblica assieme ad altri suoi colleghi, che aggiunge << Non è semplice accettare quelle immagini, i cittadini che guarderanno quel video, si sentiranno sempre meno tutelati dallo Stato, e questo li allontanerà ancor di più da quel senso di fiducia che dovrebbe essere la base fondante di un patto implicito tra cittadino e Stato >>

 
Luca Abete, aveva già prodotto un servizio sulle scuole italiane, ed in particolare aveva mostrato in quello trasmesso da Striscia la Notizia il 12 Ottobre 2015  che fossero i genitori degli alunni a fornire alle scuole materiali, come la carta igienica e quelli per la didattica, mostrando poi una dichiarazione del Ministro Giannini, la quale asserì che grazie all’aumento dei fondi di funzionamento i genitori non avrebbero portato più penne, pennarelli e carta igienica. Nel servizio andato in onda il 17 Ottobre 2016, quindi un anno dopo, lo stesso Abete torna dal Ministro per intervistarla, ma viene immobilizzato e percosso come mostrano le immagini, dagli uomini della questura di Avellino << Scene incredibili, nella nostra interrogazione chiediamo di sapere dal Ministro perché non sia intervenuta in difesa del giornalista nonostante fosse presente >> conclude la Moronese.
 

Rispondi