Resoconto seduta Senato 02.04.2013

Buongiorno Cittadini di seguito il resoconto di questa prima giornata di lavoro dopo la breve pausa per le festività pasquali.

Sono arrivata a Palazzo Madama alle 9.00 e mentre aspettavo l’arrivo dei colleghi ho riletto la bozza di risoluzione sulla quale avremmo dovuto discutere visto che la seduta pubblica fissata nel pomeriggio aveva come ordine del giorno proprio” la discussione della Relazione del Governo al Parlamento concernente l’aggiornamento del quadro economico e di finanza pubblica e il pagamento dei debiti alle imprese da parte della Pubblica amministrazione”.

All’arrivo dei colleghi abbiamo iniziato la nostra riunione. Francesco Molinari che ricordo fa parte della Commissione Speciale ha provveduto a darci dettagli e spiegazioni sul contenuto della ns. risoluzione. Ci ha anche spiegato che gli altri gruppi parlamentari avevano più o meno delineato la propria risoluzione molto simile alla nostra e che probabilmente si poteva riuscire a concertare una soluzione condivisa riservandoci ovviamente di presentare emendamenti per quei punti che noi intendevamo approfondire.

Dalle 13.30 alle 14 – pausa pranzo. Abbiamo quindi ripreso giusto una mezz’oretta dove abbiamo deciso che in aula avrebbe per noi illustrato il tutto proprio Francesco Molinari mentre la ns. dichiarazione di voto l’avrebbe espressa Enrico Cappelletti.

Alle 15 tutti in aula per l’inizio della seduta pubblica. Dopo la lettura del verbale della seduta precedente, vi e’ stato l’intervento sulla relazione da parte del Presidente della Commissione speciale Bubbico. Nel frattempo ci e’ giunta notizia che la risoluzione preparata dal Pd, molto simile alla nostra, era stata integrata e corretta anche nei punti in cui noi avevamo delle divergenze e cioè di far impegnare il Governo a prevedere l’obbligo per le amministrazioni di predisporre e comunicare, con procedure semplificate e precise scadenze temporali, al Ministero dell’economia e delle finanze, l’elenco dei debiti scaduti in ordine cronologico e a vincolare le stesse amministrazioni al pagamento degli stessi e prevedere anche delle sanzioni per i soggetti inadempienti.

Inoltre e’ stato anche inserito che il Governo dovrà impegnarsi per la verifica sulla fattibilità, ove richiesto dalle imprese interessate, di schemi di compensazione con i debiti tributari, previdenziali e assistenziali.

In virtù di queste ultime considerazioni inserite nella risoluzione presentata dal PD abbiamo ritenuto come M5S di appoggiare il suddetto documento cosi’ come esposto da Enrico Cappelletti nella ns. dichiarazione di voto, eccovi il video.


A termine della seduta, verso le 19 ci siamo avviati verso Montecitorio per un incontro congiunto con i colleghi della Camera.

Abbiamo cosi discusso un paio d’ore dove abbiamo riconfermato e condiviso la nostra posizione nel non proporre dei nostri nomi per la formazione di un Governo a 5 Stelle in quanto non solo non ci è stato richiesto dal Presidente Napolitano, ma che oltretutto lo stesso ci ha palesemente detto nell’ultimo incontro che escludeva una qualsiasi possibilità in tal senso.

Fatto questo abbiamo sciolto l’incontro riservandoci di incontrarci quanto prima anche per discutere e organizzarci sulle proposte di legge che intendiamo presentare (di cui si dovranno occupare le Commissioni Permanenti la cui operatività stiamo ormai sollecitando da settimane) e che riguardano i principali punti del nostro programma (legge elettorale, conflitto d’interessi eliminazione dei rimborsi elettorali, reddito di cittadinanza).

Ed anche questa giornata di lavori al Senato si e’ conclusa alle 21.30.

Vi segnalo infine che nella giornata di ieri la seduta alla Camera è stata presieduta dal nostro Luigi di Maio e che gli interventi di taglio ai costi della politica da noi proposti sono stati approvati (in parte) e accolti con grande successo da tutti.

Resoconto video di Claudia Mannino – Riccardo Fraccaro – Luigi Di Maio 02.04.2013

Resoconto video della Commissione Speciale alla camera di Girgis Sorial, Sebastiano Barbanti, Carla Ruocco

Intervento Laura Castelli alla Camera 2 aprile

3 Comments

  1. ottimo intervento!!…si continua ad usare lo stesso deleterio schemino: dare prima soldi alle banche per permettergli di comprare le emissioni di debito pubblico, anche per pagare i debiti scaduti verso le imprese!

  2. Bene cosi, per me che ho il P.C. ma chi e senza?e poi perché non cominciare dalla riduzione delle tasse?i cittadini e sopratutto di questo che anno bisogno del conflitto di interessi non si muore ma di fame si.

Rispondi