Condotta idrica carcere di Santa Maria Capua Vetere, abbiamo ottenuto il cronoprogramma dei lavori, ma…..

Finalmente dopo tante interrogazioni, siamo riusciti ad avere il cronoprogramma dei lavori per la costruzione della condotta idrica, che porterà l’acqua corrente al carcere di Santa Maria Capua Vetere, prima o poi.

Ispezione M5S al carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta)

Da tempo ne chiedevamo la pubblicazione, anche attraverso interrogazioni sia in Parlamento che nel Comune

Condotta idrica al carcere di Santa Maria C.V. si renda noto il cronoprogramma dei lavori a farsi – Interrogazione del MoVimento 5 Stelle

Grazie proprio all’ultima richiesta dei consiglieri comunali del M5S nel Comune di Santa Maria Capua Vetere, il Sindaco ha risposto allegando il cronoprogramma che prevede la fine dei lavori nel 2019, forse.

SANTA MARIA CAPUA VETERE, CARCERE SENZ’ACQUA M5S: ‘BASTA SPOT, DAL COMUNE PRETENDIAMO FATTI’ DEPOSITATA SECONDA INTERROGAZIONE

Bisogna premettere che il Comune da quanto risulta nella risposta del Comune di Santa Maria Capua Vetere, aveva fornito risposta al Prefetto a seguito della mia interrogazione, ma questa risposta non mi è stata mai fatta pervenire dal Ministero dell’Interno, infatti non ho ancora ricevuto risposta all’interrogazione.

Per completezza di informazione qui potete trovare l’interrogazione del M5S in Comune con la risposta dell’Amministrazione.

Nel cronoprogramma l’inizio dei lavori di costruzione della condotta, sono previsti ad Aprile 2018 con fine Febbraio 2019, ma il Comune ha precisato che questi tempi sono variabili
perchè successivamente alla progettazione che spetta al Comune, l’affidamento dei lavori tramite gara sarà affidata alla Stazione Unica Appaltante, e pertanto i tempi del crono programma potrebbero non essere rispettati.

Naturalmente per noi era fondamentale ricevere il cronoprogramma per conoscere i tempi di realizzazione di quest’opera che servirà a portare l’acqua ai detenuti e a tutta la struttura. Noi speriamo che quanto prima possa realizzarsi, e vigileremo affinchè ciò accada, ma come potete leggere e comprendere dalle date riportate il percorso è ancora lungo, e probabilmente chi ha sofferto sino ad oggi per la mancanza d’acqua, continuerà a soffrire anche per le prossime estati. Una cattiva politica purtroppo può creare danni a tutti, anche a chi è chiuso in un carcere.

Condivisioni 33

Rispondi