Decreto Clima, dichiarazione di voto : Moronese (M5S) diamo il via a nuovo patto generazionale per l’ambiente

Roma, 21 nov – “Questo provvedimento rappresenta il primo passo significativo verso una rivoluzione verde ed e’ un segnale forte approvarlo oggi, nella giornata nazionale degli alberi. Con questo decreto legge diamo il via ad un nuovo patto per l’ambiente, un patto generazionale”. A dichiararlo e’ la presidente della commissione Ambiente al Senato, Vilma Moronese (M5S). Tra le misure approvate Moronese ricorda lo stanziamento di “255 milioni di euro in 6 anni per la mobilita’ sostenibile, affinche’ icittadini possano rottamare auto e motocicli inquinanti e ricevere un buono, fino a 1500 euro per la rottamazione di auto e fino a 500 euro per i motocicli, o da utilizzare per l’acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico locale e regionale, per l’utilizzo di mobilita’ condivisa, e per l’acquisto di biciclette anche a pedalata assistita. Vengono stanziati 40 milioni di euro per i Comuni per la realizzazione o l’ammodernamento delle corsie preferenziali, 20 milioni di euro per realizzare o implementare il trasporto scolastico per gli alunni delle scuole elementari e medie con mezzi ibridi o elettrici” Moronese ricorda, tra le altre misure, il programma ‘Mangiaplastica’ “con ben 27 milioni di euro in 6 anni per l’acquisto di ecocompattatori al fine di contenere la produzione dei rifiuti in plastica”. com-nep (RADIOCOR) (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) – 21-11-19 12:49:53 (0316)

L’Aula del Senato ha approvato il decreto CLIMA. I voti favorevoli sono stati 136, quelli contrari 93 e gli astenuti 2. Il provvedimento passa ora all’esame della Camera.

Dl clima, Moronese (m5s): Decreto va nella direzione giusta

Dl clima, Moronese (m5s): Decreto va nella direzione giusta Roma, 21 nov. (LaPresse) – “Questo decreto ha una importanza storica, in quanto è il primo decreto legge in assoluto che si pone come obiettivo il contrasto ai cambiamenti climatici e il miglioramento della qualità dell’aria. Per questo un ringraziamento va al Governo, ed in particolare al ministro Costa, che lo ha fortemente voluto, e a tutta la maggioranza per averlo sostenuto”.A dichiararlo è la presidente della commissione ambiente al Senato, Vilma Moronese.”Questo provvedimento rappresenta il primo passo significativo verso una rivoluzione verde ed è un segnale forte approvarlo oggi, nella giornata nazionale degli alberi. Con questo Decreto Legge diamo il via ad un nuovo Patto per l’Ambiente, un patto generazionale con il quale cambiamo l’approccio alle questioni ambientali per porre rimedio ai danni che inevitabilmente ricadranno sulle future generazioni”.”Venendo ai provvedimenti approvati – continua Moronese -, stanziamo ben 255 milioni di euro in 6 anni per la mobilità sostenibile, affinché i cittadini possano rottamare auto e motocicli inquinanti e ricevere un buono, fino a 1500 euro per la rottamazione di auto e fino a 500 euro per i motocicli, o da utilizzare per l’acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico locale e regionale, per l’utilizzo di mobilità condivisa, e per l’acquisto di biciclette anche a pedalata assistita”.(Segue). POL NG01 ntl 211146 NOV 19

Dl clima, Moronese (m5s): Decreto va nella direzione giusta-2-

Dl clima, Moronese (m5s): Decreto va nella direzione giusta-2- Roma, 21 nov. (LaPresse) – “Vengono stanziati 40 milioni di euro per i Comuni per la realizzazione o l’ammodernamento delle corsie preferenziali, 20 milioni di euro per realizzare o implementare il trasporto scolastico per gli alunni delle scuole elementari e medie con mezzi ibridi o elettrici”.”Inoltre il decreto clima porta in dote più poteri e risorse ai Commissari straordinari che si occupano delle bonifiche delle discariche abusive e della depurazione delle acque, per risolvere il problema storico delle infrazioni ambientali”.”E ancora – continua la presidente della commissione ambiente al Senato -, 30 milioni di euro destinati alla piantumazione e al reimpianto di alberi e alla creazione di foreste urbane e periurbane nelle città metropolitane. Avviamo inoltre con questo decreto il programma sperimentale Caschi verdi per l’ambiente per favorire la cooperazione internazionale attraverso iniziative volte alla tutela e salvaguardia ambientale per le aree protette e con particolare pregio naturalistico e il programma “Mangiaplastica” con ben 27 milioni di euro in 6 anni per l’acquisto di ecocompattatori al fine di contenere la produzione dei rifiuti in plastica”.”Con assoluta convinzione posso dire che questo decreto va davvero nella direzione giusta – conclude Moronese – e fa da apripista a tanti altri provvedimenti che come maggioranza e governo abbiamo intenzione di portare avanti”. POL NG01 ntl 211146 NOV 19

Da buono mobilita’ a green corner, cosa c’e’ nel dl Clima =

(AGI) – Roma, 21 nov. – Il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, quando e’ stato approvato dal Cdm lo scorso 10 ottobre, lo ha definito il “primo atto normativo del green new deal”. Con il voto di oggi nell’aula di Palazzo Madama, per il dl Clima e’ arrivato il primo ok del Parlamento alla conversione in legge, in attesa dell’approvazione definitiva alla Camera. Composto di otto articoli, il provvedimento contiene una serie di misure che permetteranno il rispetto degli obblighi previsti dalla direttiva comunitaria 2008/50/CE sulla qualita’ dell’aria e sul contrasto al cambiamento climatico. Tra le misure piu’ significative, il “buono mobilita’” per i residenti nei Comuni su cui pendono procedure d’infrazione comunitarie per smog che scelgono di rottamare auto e moto, optando per trasporto pubblico e bici, anche elettriche. Poi ci sono anche incentivi per gli esercizi commerciali che decidano di vendere prodotti sfusi o alla spina, e un fondo per la riforestazione delle aree urbane. – BUONO MOBILITA’ Vengono stanziati 255 milioni di euro (fino a 1500 euro perla rottamazione dell’auto fino alla classe euro 3 e fino a 500 euro per i motocicli a due tempi). Sono istituiti un fondo di 40 milioni di euro per i Comuni per la realizzazione o l’ammodernamento delle corsie preferenziali e un fondo di 20 milioni di euro per realizzare o implementare il trasporto scolastico per gli alunni delle scuole elementari e medie con mezzi ibridi, elettrici o non inferiori a euro 6. – FONDO RIFORESTAZIONE AREE URBANE Sono previsti 30 milioni di euro per la piantumazione e il reimpianto degli alberi e per la creazione di foreste urbane e periurbane nelle citta’ metropolitane. – GREEN CORNER NEI NEGOZI Il dl assegna 20 milioni ai commercianti (fino a 5 mila euro per ciascuno) che realizzeranno un “green corner” nel proprio esercizio per la vendita di prodotti sfusi o alla spina. – PIU’ POTERE AI COMMISSARI Vengono aumentati i poteri e le risorse dei commissari che si occupano delle bonifiche delle discariche abusive e della depurazione delle acque, per contrastare le infrazioni ambientali. – PUBBLICITA’ DATI AMBIENTALI L’Ispra, Istituto superiore per la ricerca ambientale, realizzera’ un database pubblico per la trasparenza dei dati ambientali. I concessionari di servizi pubblici dovranno rendere disponibili in rete i risultati delle rilevazioni effettuate. (AGI) Rmb/bal 211156 NOV 19 NNN

Da buono mobilita’ a green corner, cosa c’e’ nel dl Clima =

(AGI) – Roma, 21 nov. – Il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, quando e’ stato approvato dal Cdm lo scorso 10 ottobre, lo ha definito il “primo atto normativo del green new deal”. Con il voto di oggi nell’aula di Palazzo Madama, per il dl Clima e’ arrivato il primo ok del Parlamento alla conversione in legge, in attesa dell’approvazione definitiva alla Camera. Composto di otto articoli, il provvedimento contiene una serie di misure che permetteranno il rispetto degli obblighi previsti dalla direttiva comunitaria 2008/50/CE sulla qualita’ dell’aria e sul contrasto al cambiamento climatico. Tra le misure piu’ significative, il “buono mobilita’” per i residenti nei Comuni su cui pendono procedure d’infrazione comunitarie per smog che scelgono di rottamare auto e moto, optando per trasporto pubblico e bici, anche elettriche. Poi ci sono anche incentivi per gli esercizi commerciali che decidano di vendere prodotti sfusi o alla spina, e un fondo per la riforestazione delle aree urbane. – BUONO MOBILITA’ Vengono stanziati 255 milioni di euro (fino a 1500 euro perla rottamazione dell’auto fino alla classe euro 3 e fino a 500 euro per i motocicli a due tempi). Sono istituiti un fondo di 40 milioni di euro per i Comuni per la realizzazione o l’ammodernamento delle corsie preferenziali e un fondo di 20 milioni di euro per realizzare o implementare il trasporto scolastico per gli alunni delle scuole elementari e medie con mezzi ibridi, elettrici o non inferiori a euro 6. – FONDO RIFORESTAZIONE AREE URBANE Sono previsti 30 milioni di euro per la piantumazione e il reimpianto degli alberi e per la creazione di foreste urbane e periurbane nelle citta’ metropolitane. – GREEN CORNER NEI NEGOZI Il dl assegna 20 milioni ai commercianti (fino a 5 mila euro per ciascuno) che realizzeranno un “green corner” nel proprio esercizio per la vendita di prodotti sfusi o alla spina. – PIU’ POTERE AI COMMISSARI Vengono aumentati i poteri e le risorse dei commissari che si occupano delle bonifiche delle discariche abusive e della depurazione delle acque, per contrastare le infrazioni ambientali. – PUBBLICITA’ DATI AMBIENTALI L’Ispra, Istituto superiore per la ricerca ambientale, realizzera’ un database pubblico per la trasparenza dei dati ambientali. I concessionari di servizi pubblici dovranno rendere disponibili in rete i risultati delle rilevazioni effettuate. (AGI) Rmb/bal 211156 NOV 19 NNN

DL CLIMA, MORONESE (M5S): PRIMO PASSO PER RIVOLUZIONE VERDE

9CO1017723 4 POL ITA R01 DL CLIMA, MORONESE (M5S): PRIMO PASSO PER RIVOLUZIONE VERDE (9Colonne) Roma, 21 nov – “Questo decreto ha una importanza storica, in quanto è il primo decreto legge in assoluto che si pone come obiettivo il contrasto ai cambiamenti climatici e il miglioramento della qualità dell’aria. Per questo un ringraziamento va al Governo, ed in particolare al ministro Costa, che lo ha fortemente voluto, e a tutta la maggioranza per averlo sostenuto”. A dichiararlo è la presidente della commissione ambiente al Senato, Vilma Moronese. “Questo provvedimento rappresenta il primo passo significativo verso una rivoluzione verde ed è un segnale forte approvarlo oggi, nella giornata nazionale degli alberi. Con questo Decreto Legge diamo il via ad un nuovo Patto per l’Ambiente, un patto generazionale con il quale cambiamo l’approccio alle questioni ambientali per porre rimedio ai danni che inevitabilmente ricadranno sulle future generazioni”. “Venendo ai provvedimenti approvati – continua Moronese -, stanziamo ben 255 milioni di euro in 6 anni per la mobilità sostenibile, affinché i cittadini possano rottamare auto e motocicli inquinanti e ricevere un buono, fino a 1500 euro per la rottamazione di auto e fino a 500 euro per i motocicli, o da utilizzare per l’acquisto di abbonamenti per il trasporto pubblico locale e regionale, per l’utilizzo di mobilità condivisa, e per l’acquisto di biciclette anche a pedalata assistita”. “Vengono stanziati 40 milioni di euro per i Comuni per la realizzazione o l’ammodernamento delle corsie preferenziali, 20 milioni di euro per realizzare o implementare il trasporto scolastico per gli alunni delle scuole elementari e medie con mezzi ibridi o elettrici”. “Inoltre il decreto CLIMA porta in dote più poteri e risorse ai Commissari straordinari che si occupano delle bonifiche delle discariche abusive e della depurazione delle acque, per risolvere il problema storico delle infrazioni ambientali”. “E ancora – continua la presidente della commissione ambiente al Senato -, 30 milioni di euro destinati alla piantumazione e al reimpianto di alberi e alla creazione di foreste urbane e periurbane nelle città metropolitane. Avviamo inoltre con questo decreto il programma sperimentale Caschi verdi per l’ambiente per favorire la cooperazione internazionale attraverso iniziative volte alla tutela e salvaguardia ambientale per le aree protette e con particolare pregio naturalistico e il programma “Mangiaplastica” con ben 27 milioni di euro in 6 anni per l’acquisto di ecocompattatori al fine di contenere la produzione dei rifiuti in plastica”. (PO / red) 211203 NOV 19

Rispondi