Ex Pozzi Ginori, aggiornamenti su bonifica ed archiviazione impianto Alekos

2 notizie importanti che riguardano il nostro territorio, l’ambiente e le bonifiche.

La prima è che è stata aggiudicata la gara per la caratterizzazione della discarica abusiva di rifiuti tossici che fu rinvenuta dal Ministro Sergio Costa nell’area della Ex Pozzi Ginori a cavallo tra i comuni di Calvi Risorta e Sparanise, e che inizia in fondo a questa strada che vedete in foto. Nel novembre scorso inviai una mia nota di sollecito all’Invitalia, affinchè si procedesse più speditamente, perchè la gara era ormai da troppi mesi in attesa di aggiudicazione. Le bonifiche per noi sono una priorità, e questa qui è una grande ferita che dobbiamo chiudere al più presto, e io sarò sempre presente per seguire tutto fino a che non vedrò la bonifica realizzata e il territorio restituito ai cittadini risanato completamente.

La seconda notizia, è che l’impianto di rifiuti che voleva fare la Alekos S.p.A., società che fa riferimento alla DHI, azienda che ricorderete aveva corrotto l’ex Sindaco di Maddaloni per farsi affidare gli appalti sui rifiuti, non si farà.

Qui potete leggere una mia interrogazione e la risposta che ebbi del Ministero

Permessi per impianti rifiuti nel casertano, il Ministero “ditte ben note alle autorità giudiziarie”, Moronese(M5S) “accolte le nostre richieste, qui non si passa”

Lo studio sull’impatto ambientale che aveva presentato l’azienda è stato bocciato dalla Regione, ed è stato riconosciuto (messo nero su bianco) che quella zona non solo è da bonificare perchè ricade nell’area ex Pozzi Ginori, ma che quello è un territorio che soffre della presenza anche della già presente Turbogas della Calenia Energia, tutto quello che abbiamo sempre detto, così come lo hanno sempre sostenuto i cittadini e i comitati.

Da oggi prendiamo atto di queste buone notizie, ma ricordo che è in corso una nuova battaglia perchè proprio la Calenia Energia vuole costruire lì, nello stesso fazzoletto di terra una seconda centrale più grande della prima.

Noi non abbiamo certo perso tempo, e siamo già partiti all’attacco per fermare anche questo scempio ambientale, ma la Regione Campania adesso che ha riconosciuto tutte le criticità ambientali presenti su quel territorio non si rimangi tutto quando sarà chiamata ad esprimersi anche su questa mega centrale turbogas.

Noi non molleremo mai!

Nuova centrale Turbogas a Sparanise, Moronese(M5S) “Aggressione senza precedenti al territorio” depositata interrogazione al Senato.

p.s. l’immagine ed il sopralluogo è stato effettuato in epoca pre-covid https://youtu.be/BFybUaz9o9U

Rispondi