M5S: Ministro cosa succede all’anfiteatro di Santa Maria Capua Vetere?

Sin dall’inizio della nostra presenza in Parlamento abbiamo come M5S posto massima attenzione per la salvaguardia e la tutela di quello che rappresenta il patrimonio storico, architettonico e culturale del Paese. Abbiamo lavorato a lungo, come ricorderete ad esempio quanto fatto per salvare il Real Sito di Carditello di S. Tammaro (CE).
Ma questo lavoro risulta vano se poi localmente, le amministrazioni locali, la sovrintendenza, non si occupano in maniera appropriata e seria di rilanciare questi siti dal punto di vista turistico e quindi di conseguenza occupazionale e di immagine del territorio.

Porte-chiuse-al-Mitreo-Santa-Maria-Capua-Vetere

Vergogna-all'anfiteatro-di-Santa-Maria-Capua-Vetere

Questa la motivazione che ci ha spinto a presentare una interrogazione per poter avere chiarezza e per determinare le responsabilità di quanto accaduto alcuni giorni fa ad alcuni turisti ed operatori del settore, che da Roma sono giunti, per un tour organizzato, a S. Maria C. V. (CE), per la visita dell’Anfiteatro e del Mitreo e che invece, giunti sul posto, vi hanno dovuto rinunciare perché alle guardanie non erano presenti i custodi e che le stesse sono rimaste chiuse tutto il giorno.
Trovo scandaloso quanto accaduto, inaccettabile che si continui a dare un’immagine negativa del nostro territorio.
Come cittadina sammaritana pretendo delle risposte e come Parlamentare della Repubblica ho il diritto e il dovere di chiederle.
Vilma Moronese Cittadina Senatrice M5S

Qui il testo dell’interrogazione indirizzata la Ministro dei Beni Culturali

Allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *