Nessuna parentopoli nel M5S

Essere attaccati e doversi difendere dal fango mediatico che ti gettano addosso facendoti passare per ladro è una brutta sensazione, sopratutto per te che da anni combatti chi ruba sul serio, ma forse per la via della liberazione bisogna passare anche da questo.

Meglio mettere subito in chiaro le cose sopratutto per chi non vorrà approfondire leggendo sino alla fine :

1) Non ho nessun grado di parentela con Vilma Moronese

2) Non è stata violata nessuna regola del codice comportamentale del M5S

3) Non è stata violata nessuna norma del Senato, che prevede l’esclusione di parenti dalla collaborazione sino al 4° grado

I gradi di parentela : 1°) genitori,figli – 2°) nonni, nipoti, fratelli – 3°) bisnonni, bisnipoti, zii paterni e materni, nipoti figli di fratello – 4°) trisnonni, trisnipoti, prozii, pronipoti e cugini

Quindi se assumere un parente come collaboratore personale rientra in una parentopoli visto che non si tratta di parente il fatto non sussiste. Ad ogni modo i contratti vengono depositati presso l’ufficio competente del Senato che si occupa delle dovute verifiche, anche dalla regolarità degli atti si deduce che il fatto non sussiste, ma che si tratta soltanto di discredito. Non è la prima volta che il M5S subisce questi attacchi e con il suo affermarsi sempre di più sopratutto quando si è in vista di un elezione, vedi Europee l’accanimento allora diventa massimo, proprio ora che i partiti stanno sparendo.

Con chi sto collaborando, cosa sto facendo per il M5S, cosa ho fatto e cosa farò.

Il M5S è un moVimento nato in rete, il significato di rete è duplice, perchè si tratta sia di rete internet che di rete dei cittadini sul territorio, entrambe legate da un meccanismo di vasi comunicanti, le esperienze nella rete dei contatti si travasa in quella su internet e viceversa.

Ognuno di noi è riconducibile ad una rete, la mia rete di appartenenza è quella di Napoli, dove nel 2007 ho iniziato il mio attivismo, scoprendo per fortuna l’esistenza di altri cittadini che non si bevevano le balle della TV e si impegnavano sul territorio con azioni di informazioni e sviluppando una rete di relazioni per iniziare a combattere un sistema che ci voleva brutti sporchi e cattivi, quindi anche io mi sono avvicinato al Meetup spinto da motivi ambientali (questione rifiuti, inceneritore) con la voglia di cambiare le cose.

Dal 2007 ad oggi non ho mai interrotto il mio impegno da attivista nel M5S, volendo semplificare per chi legge per la prima volta e quindi non mi conosce, dico che mi sono impegnato in prima persona per le Regionali del M5S in Campania nel 2010, sono stato candidato per il M5S alle elezioni comunali a Napoli nel 2011, e poi dopo il comunicato n°53 sono stato candidato alle recenti politiche nazionali che abbiamo vinto.

Dopo le elezioni i nostri eletti, una volta dentro hanno subito qualsiasi tipo di forma persecutoria, dalla violenza fisica con il microfono ai falsi scatti che li ritraevano dormienti in aula e chi più ne ha più ne metta. Questo attacco ha fatto si che dal giorno del loro insediamento, metà Marzo 2013 e nei mesi successivi, i media con il loro lavoro di disinformazione hanno fatto passare i nostri, che lavoravano duramente, per quelli che non facevano nulla. Così sono stati sollevati problemi di comunicazione da più parti sopratutto dal territorio, gap che oggi dopo l’intervento del gruppo comunicazione al Senato e alla Camera credo siano stati superati.

Il loro lavoro veniva oscurato dai media e appariva come se non stessero facendo nulla. Erano i primi tempi e i partiti non volevano formare le commissioni per lavorare ed il M5S si battè per farle partire (ricorderete al Senato la notte a leggere la costituzione). Fu quella la prima pratica di costruzionismo.

Dopo questa fase si passò alla determinazione delle commissioni, Paola Nugnes e Vilma Moronese furono assegnate alla Commissione Ambiente e dopo che il Ministro Orlando le avvicinò personalmente in aula e riferì loro di volersi impegnare nella risoluzione dei problemi ambientali in Campania (vedi terra dei fuochi) pensarono di prendere dei collaboratori con caratteristiche differenti per formare un gruppo di lavoro più efficace. Così mi fu chiesto di collaborare con loro.

Siccome la mia rete è principalmente Napoli ed il mio attivismo è legato al M5S di Napoli ho ritenuto opportuno informare la rete. Ed ho scritto pubblicamente sul Meetup di Napoli l’inizio della collaborazione richiestami.

Questo è il link alla discussione, quindi come puoi ben vedere non è stato nascosto nulla a nessuno, anzi forse la mia collaborazione è la più trasparente che esiste visto che è tutto pubblico, se troverai altri link di altri collaboratori che annunciano la loro collaborazione con i Parlamentari mi farà piacere ma ne dubito riuscirai a trovarne.

Ti prego quindi per approfondire di leggere cosa scrivevo e di notare, che la mia assunzione è partita soltanto il 1° Luglio 2013 ed ha durata a termine, ovvero 1 anno, il tempo concessomi dalla mia azienda alla quale ho dovuto chiedere una aspettativa.

Confidiamo tutti nella rete e nella sua capacità di intelligenza collettiva e nel saper distinguere, così accadde che dopo quel post qualcuno ebbe da ridire, ma moltissimi attivisti sia di Napoli che di Caserta si espressero a favore della scelta e difesero Vilma esprimendosi così su Facebook :

https://www.facebook.com/groups/riunione.provinciale.movimento5stelle.caserta/permalink/513208418770426/
https://www.facebook.com/groups/riunione.provinciale.movimento5stelle.caserta/permalink/513327662091835/
https://www.facebook.com/groups/riunione.provinciale.movimento5stelle.caserta/permalink/513303665427568/

 

Mi piacerebbe ora come attivista e come collaboratore essere giudicato per il lavoro che faccio e non per altro, visto che lavoro con orgoglio per il M5S e non solo per i nostri Parlamentari H/24. Si perchè la mia collaborazione inizia alle 8.30 del mattino e finisce alle ore mai. Anche nel fine settimana sono sempre impegnato con loro sul territorio inclusi tutti i Sabati e le Domeniche, come è facilmente dimostrabile se seguite le attività di Paola Nugnes e Vilma Moronese.

Da quando sono arrivato ho creato e gestisco i seguenti canali attraverso i quali risulta oggi evidentissimo l’ottimo lavoro svolto dai nostri eletti :

1) Sito Web Vilma Moronese

2) Pubblicazione rendicontazione puntuale del trattamento economico

3) Canale Youtube che ad oggi conta 301 iscritti, quasi 200.000 visualizzazioni oltre 200 video dell’attività parlamentare ed extra con le attività sul territorio nazionale

4) Canale Twitter con 871 Followers

5) Pagina Fan su Facebook Vilma Moronese con 2.451 Like centinaia di video caricati e foto, con note ed eventi per informare sulle mozioni ed interrogazioni

6) Pagina Fan su Facebook Paola Nugnes quasi 1000 Like con pubblicazione video e foto, anche durante eventi e manifestazioni, nonché durante le sedute d’aula

7) Pagina Fan Carlo Martelli in cogestione ad oggi 2.364 Like

8) Collaborazione con Stefano Lucidi, abbiamo realizzato diversi video pubblicati anche sul canale ufficiale Youtube di Senato 5 Stelle, in progress la cogestione della sua Pagina Fan e la pubblicazione dei suoi interventi in aula ed eventuali apparizioni nei TG.

9) Sono presente agli incontri dei nostri Senatori sia a Roma che sul territorio con assessori, ministri ed altri, fornendo assistenza di ogni genere

10) Mi occupo personalmente di redigere i comunicati stampa sia della Commissione Ambiente sia quelli personali dei Senatori

11) Mi occupo di redigere emendamenti, mozioni, interpellanze, ddl, sia di gruppo sia territoriali

12) Mi occupo dei rapporti con il territorio, sia verso i nostri eletti che da loro al territorio

13) Gestisco la posta ufficiale e quella privata di Vilma Moronese

14) Redigo giornalmente il calendario degli impegni di Vilma Moronese

15) Partecipo alle riunioni di gruppo, anche della commissione ambiente tra Camera e Senato

16) Gestisco la comunicazione della Commissione Ambiente M5S Senato sul portale www.parlamentari5stelle.it nella sezione dedicata

Poi ci sono molte altre cose di cui mi occupo ma appare a mio giudizio superfluo inserirle a questo punto piuttosto, nell’ambito dei rapporti con il territorio, di mia spontanea iniziativa sto portando avanti un progetto da Luglio che chiamerei #tuttidentro che punta alla partecipazione concreta e reale degli attivisti all’interno delle istituzioni, le spese sono sostenute interamente da me.

Che cosa ho fatto per il M5S, oltre all’attivismo dal 2007 ad oggi? Negli anni ho cercato in tutti i modi di creare più strumenti possibili di partecipazione, così nel 2011 creai il Forum del Movimento Campania, poi ho creato un App per i telefoni Android per rimanere informato su tutto ciò che riguarda il M5S Napoli che puoi scaricare qui, e ad oggi sono assistant organizer del meetup di napoli da oltre un anno e mezzo.

Alcune precisazioni sui collaboratori, molti articoli sono stati scritti giocando sulla questione dei curricula, che il M5S chiese di mandare all’inizio di Marzo 2013, quelli erano i collaboratori del gruppo che sarebbero andati ad occupare la mansione di ufficio legislativo che nulla hanno a che vedere con i collaboratori personali.

Vale la pena in questo caso di citare Vito Crimi che qui spiega le differenze in maniera ineccepibile :

Cari amici, vorrei spiegarvi i dettagli inmerito alla questine che avete posto.
Innanzitutto bisogna distinguere tra collaboratori del gruppo e collaboratori personali.
I collaboratori del grrupo sono stati scelti a seguito dell’attento esame e colloqui conseguenti di cv ricevut,i da parte di un gruppo di lavoro, che ha tenuto conto non solo della competenza per materia ma della competenza nella formazione e nel drafting legislativo.
Poi ci sono i collaboratori personali, che per loro stessa definizione sono personali e sono stati assunti direttamente dai singoli senatori/deputati sulla base di criteri distinti secondo esigenze diverse che ora vi spiego:
– qualcuno aveva necessità di persone specializzate nella materia della propria commissione
– qualcuno, che aveva già competenza sufficiente, necessitava di sostegno sul drafting legislativo
– qualcuno aveva necessità di mantenere i contatti con il territorio e i gruppi locali
– qualcuno ha fatto scelte in team di persone individuando profili diversi
– qualcuno, come me ad esempio, ha avuto necessita di persona di elevatissima fiducia in quanto per l’enorme carico di lavoro a cui sono stato sottoposto nel primo trimestre avevo necessità di affidare a questa ersona la mia mail, anche quella privata, financo l’accesso al mio conto corrente bancario, un vero e proprio segretario personale.

In ogni caso sono stati usati criteri di buon senso.

Spero di essere stato chiaro.

Un abbraccio amici, e grazie infinite del grande sostegno

Detto questo la situazione collaboratori personali può essere assoggettata per sua natura strettamente fiduciaria a critiche continue, ogni scelta potrebbe essere contestata. Pensiamo al caso in cui tra un Parlamentare ed il suo collaboratore nascesse in corso d’opera una relazione, che cosa dovrebbe accadere? Secondo gli accusanti dovrebbe forse sciogliersi il contratto di lavoro? Bhe se anche dovesse essere questa la soluzione la cosa andrebbe regolamentata o quando meno decisa come gruppo prima di aver proceduto alle assunzioni.

Perchè la domanda successiva è come si fa a sapere che tipo di relazioni sentimentali sussiste tra di loro, visto che non c’è parentela?

La questione è pretestuosa al massimo e punta a creare delle falle gravissime nel M5S, senza invece tener conto che da quando c’è il M5S le assunzioni dei collaboratori avvengono con regolare contratto, mentre come si sa quelle dei partiti sono non regolari e sottopagano i loro collaboratori.

La prova è proprio un documento che circola da una settimana partito da alcuni collaboratori parlamentari del PD che chiedono la sottoscrizione di un ODG dove sostanzialmente si vuole ottenere la regolarizzazione dei contratti e che questi non vengano pagati dai Parlamentari ma dall’Ufficio di Presidenza e il Collegio dei Questori.

Qui il documento http://goo.gl/ttFn1d e qui la parte in oggetto

la mancata regolamentazione, in particolare sotto un profilo qualitativo, della figura del Collaboratore parlamentare lascia quindi il rapporto di lavoro alla sola ed unica contrattazione fra parlamentare e Collaboratore con il rischio (come ampiamente rilevato dai media) di produrre distorsioni e irregolarità nel rapporto di lavoro;

a disciplinare tempestivamente, in maniera completa e organica, il rapporto fra Senatore e collaboratore parlamentare, tenuto conto delle esigenze di bilancio del Senato della Repubblica e avvalendosi delle soluzioni individuate dai principali paesi europei e dal Parlamento Europeo;

a creare una voce di bilancio vincolata e riservata esclusivamente a quei parlamentari che scelgono di avvalersi di collaboratori parlamentari;

 

Giuseppe Rondelli M5S Senato

Aggiornamento 7/11/13 Manlio di Stefano M5S assumere i parenti è vietato per legge

Comunicazione della Camera http://goo.gl/0rAUjP

M5S_Camera_nessuna_parentopoli

 

 

11 Comments

  1. giuseppe credo che le spiegazioni siano d’obbligo per chi non ti conosce ma per noi che abbiamo lavorato sempre e solo gratis per il movimento, credo che il ruolo che stai svolgendo sia determinante per la squadra. il mov di Napoli sente fortemente la tua mancanza. i tuoi contributi hanno sempre arrichito i nostri dibattiti sia all’intero che neke istituzioni. quindi continua, vedrai sarai più forte di prima.

  2. L’indecenza del partito unico ( pd+pdl) è senza limiti , ma oltre che controbattere qui in rete , secondo me andrebbero prese anche le vie legali , è importante non per il risarcimento , ma per la grande visibilità che questo porterebbe anche alla fascia di popolazione allergica ad internet.

  3. Pingback: L'origine della parentopoli nel MoVimento 5 Stelle - Giornalettismo

  4. La trasparenza è un obbligo nel m5s e anche se ti é costato sia tempo che energie il fare un comunicato del genere è stata la miglior mossa che potevi fare ,ed io ti ringrazio ,sei stato esaustivo e completo e così le calunnie e le falsità vengono sotterrate dallo stesso fango usato per gettare dubbi su veri attivisti .
    Grazie per il tuo lavoro per il m5s e continuiamo così tutti insieme e non facciamoci “fregare” da certe cose.
    Buon movimento

  5. guarda che mica ci devi dimostrare che non sei il trisnonno della moronese. sei il suo compagno, non sei parente, non infrange nessuna regola. e’ cmq inopportuno. punto. poi sarai bravissimo attivissimo e quello che ti pare. quando bondi piazzava la fidanzata (che non e’ il trisnonno e quindi si puo’ fare) o la brambilla piazzava il compagno all’ aci (non e’ il prozio si puo’ fare) tutti si incazzavano (giustamente), quindi non vedo perche non incazzarsi adesso.

    • l’aggiornamento dell’articolo con lo screenshot qua sopra e’ il top. cioe’ ci ricordano che assumere parenti e’ vietato (e ci manca che avessero fatto una cosa vietata) ma che visto che devono prendere persone di fiducia non possono prendere estranei. beh io dico che e’ un principio sublime. stando a questa impostazione non posso prendere un parente ma nemmeno uno sconosciuto perche senno non mi fido, quindi devo tirare dentro un amico mio o il fidanzato o il lattiere di fiducia… cioe’ rasenta il ridicolo. ma se non c’era niente di male perche la figlia del compagno della Lezzi se’ dimessa? l’ultima frase poi e’ l’apoteosi, specialmente in questo articolo. “non esiste nessuna parentopoli”. ok, nel senso che non siete “parenti”, ma solo il fidanzato, la figlia del compagno. beh per un movimento che vorrebbe le unioni civili, il riconoscimento delle coppie di fatto attaccarsi alla sciocchezza di non essere parenti di sangue fa ridere i polli.

  6. Giuseppe Rondelli non hai nessun grado di parentela con Vilma Moronese ma sei il suo compagno? Non me ne frega niente se non convivete, non siete parenti , scopate solamente……………..

  7. Grazie Giuseppe per questo chiarimento e per quello che ,insiame a tanti altri,stai facendo per il movimento e per i cittadini che ci credono.

Rispondi