Caserta: No alla Turbogas di Presenzano, comitati, sindaci e parlamentari tutti dal Prefetto per chiedere la «sospensione delle autorizzazioni».

Caserta, 31 gennaio 2020 – Questa mattina presso la Prefettura di Caserta si è tenuto un incontro sulle problematiche relative al progetto di costruzione della centrale Turbogas nel Comune di Presenzano(CE). All’incontro, chiesto dai comitati civici durante la manifestazione svoltasi il 25 gennaio scorso a Vairano Patenora, e successivamente accordato dal Prefetto su richiesta della senatrice Vilma Moronese erano presenti anche i deputati, Margherita del Sesto, Antonio Federico e Rosalba Testamento i quali hanno anch’essi illustrato le motivazioni della loro contrarietà all’impianto.

Sono intervenuti dunque i comitati ed i sindaci sia del casertano che del molisano, i quali ascoltati dal Prefetto Raffaele Ruberto hanno non solo espresso la loro contrarietà alla Turbogas, ma hanno rappresentato nuove circostanze dal punto di vista sanitario ed ambientale intervenute nel corso degli anni. Circostanze che secondo tutti i presenti in Prefettura, aggravano un quadro sanitario territoriale già di per sé compromesso, e che negli anni trascorsi dalle autorizzazioni risalenti ai primi anni 2000 si è andato ulteriormente ad aggravare a causa dei numerosi impianti installati sul territorio, tra cui anche inceneritori e cementifici. Sul punto è intervenuto anche il dott. Gaetano Rivezzi dell’associazione nazionale ISDE Medici per l’Ambiente che ha reso noto ai presenti, dell’esistenza del parere non favorevole all’opera espresso dall’ASL di Caserta nel 2009. Parere che però a quanto sembrerebbe non fu mai trasmesso al Ministero dell’Ambiente bensì solo al Ministero per lo Sviluppo Economico che all’epoca aveva in carico in via primaria l’iter autorizzativo.

Tutti i presenti hanno convenuto di redigere un documento unitario e rappresentativo delle loro istanze, che può essere sintetizzato nella richiesta di una sospensione delle autorizzazioni in attesa che i territori possano essere ascoltati, per rappresentare anche le nuove e gravi circostanze intercorse.
Nelle prossime ore questo documento sarà consegnato al Prefetto in qualità di massima autorità statale sul territorio, che di suo pugno ha già trasmesso alle autorità competenti le prime risultanze del tavolo.
«Ringrazio in modo sincero il Prefetto dott. Raffaele Ruberto, per la sua disponibilità e per l’attenzione che ha voluto dedicare ai cittadini, ai sindaci e al problema turbogas» ha dichiarato la senatrice Moronese, che ha poi aggiunto «il territorio chiede ascolto ed il Prefetto oggi ha dimostrato che lo Stato c’è e sa ascoltare».

L’incontro si è poi concluso, con l’idea comune di sostenere il Comune di Presenzano ed i suoi cittadini in questa dura battaglia, senza alcuna divisione ed unendo le forze.

Hanno partecipato all’incontro i Sindaci dei Comuni di Tora e Piccilli(CE), il consigliere delegato per il comune di Marzano Appio(CE), il Sindaco di Venafro(IS), il Sindaco di Sesto Campano(IS) ed i comitati : Comitato Antica Terra di Lavoro, Donne per l’Ambiente e il Comitato degli Agricoltori di Presenzano.

Rispondi