Resoconto lavori in Senato 09.05.2013 – Preparazione proposta “Reddito di Cittadinanza”

Prima tappa della mattinata: ufficio. Dopo aver controllato l’e-mail, ho continuato a sistemare i documenti relativi ai vari lavori che stiamo seguendo e ho richiesto un pò di cancelleria per poter iniziare a mettere in condizioni minime di funzionamento il nostro ufficio.

Alle 10.30 io e Paola Nugnes siamo scese al 3° piano dove era previsto un incontro congiunto fra camera e senato per discutere su come impostare il lavoro per la presentazione del disegno di legge relativo al “Reddito di Cittadinanza”.

Dopo aver discusso inizialmente su idee e proposte di ognuno e considerato che un disegno di legge di questo tipo deve tener conto di tantissime cose, abbiamo deciso di formare 5 gruppi di lavoro (per adesso siamo circa in 23/25 ma sicuramente ci sarà il contributo di altri), i gruppi sono:

  1. Associazioni e proposte popolari – in quanto provvederemo a raccogliere innanzitutto il lavoro effettuato da associazioni che da anni già lavorano a progetti di questo tipo per poi fare degli incontri affinchè vi possa essere una fattiva partecipazione della cittadinanza attiva (a questo gruppo  partecipo anch’io);
  2. Disegni di Leggi presentate nelle precedenti legislature – in quanto, seppur la nostra è un idea totalmente diversa da quella concepita dai “partiti” , è importante conoscere l’iter che hanno subito eventuali precedenti proposte per capire dove vengono maggiormente ostacolati e pertanto fare in modo che il nostro progetto sia più forte e inattaccabile;
  3. Studio su politiche del lavoro/welfare – perchè occorre fare in modo che questo progetto abbia una visione più ampia volta anche alla possibilità che i centri per l’impiego che comunque saranno coinvolti in questa operazione e che fino ad adesso non hanno svolto la loro funzione di supporto e ricerca di occupazione soprattutto per i giovani, vengano messe in condizione di poterlo fare. Oltre al fatto che risulta necessario avere una serie di dati sull’occupazione/disoccupazione.
  4. Copertura finanziaria – aspetto importantissimo in quanto affinché il disegno di legge venga almeno discusso occorre dimostrare dove reperire  la relativa copertura finanziaria;
  5. Modelli europei – aspetto importante perchè i deboli tentativi proposti in Italia erano stati ideati come progetto sperimentale ma considerato che in tantissimi Stati il Reddito di Cittadinanza (anche se definito in modo diverso) è una realtà già da diversi anni come accade in Finlandia, Svezia o Austria è pertanto importante capire bene quali sono i meccanismi che hanno permesso che funzionasse in questi Stati ; (a questo gruppo partecipo anch’io).

Dopo la riunione, verso le 12.30, siamo risalite in ufficio dove abbiamo cercato di organizzarci per il lavoro che ci attende per la presentazione degli emendamenti al Decreto Legge n. 43 del 26 aprile 2013, di cui vi ho parlato ieri.

Verso le 14 ci siamo avviate verso la Camera perchè alle 15 era previsto l’incontro con Beppe Grillo.


Abbiamo parlato di tante cose e sinceramente ogni volta è sempre la stessa storia con i media, trovo sempre  frasi mal riportate o interpretate se non notizie totalmente travisate.

Dopo un breve saluto, abbiamo parlato di indennità e diarie e come già detto in più di un occasione terremo fede a quanto sottoscritto nel codice di comportamento. Inoltre abbiamo riferito che avevamo solo dei dubbi su un problema di tipo tecnico-fiscale relativo alla tassazione maggiorata a cui saremo soggetti e che non è semplice da quantizzare, in quanto percepiremo € 5.000 lordi mensili ma nella dichiarazione dei redditi verremo tassati su € 10.000 lordi mensili, tutto qui.

Si è parlato poi della comunicazione e a differenza di quanto già ho letto sui giornali, Beppe ci ha semplicemente consigliato, come già fatto in precedenza,  di non partecipare ai talk show ma ovviamente se vi sono interviste dove possiamo riportare il lavoro che stiamo svolgendo ben vengano. Gli abbiamo chiesto del portale e ci ha detto che ci vuole ancora un pochino di tempo.

Dopo di che l’incontro si è svolto parlando dei lavori che stiamo effettuando alla Camera e al Senato così ora che inizia il tour delle amministrative potrà anche lui diffondere queste info durante i suoi incontri in piazza. Ovviamente siamo stati lieti di poterlo aggiornare. A proposito di questo provvederemo appena possibile un documento sui lavori effettuati e su quelli ai quali stiamo lavorando adesso, che provvederò appena pronto a postare così da poter anche voi tutti avere una informazione più ampia oltre a leggere i nostri resoconti. Da far presente inoltre che contemporaneamente ci stiamo dedicando alle questioni che ci vengono poste all’ordine del giorno per le sedute in Aula, a quelle dettate dalle Commissioni permanenti di appartenenza, ai progetti posti nel nostro programma e alle richieste che ci vengono dal territorio.

Poi abbiamo salutato Beppe, personalmente sono rientrata in ufficio per recuperare alcuni documenti e sono rientrata a casa.

Un saluto, Vilma.

Rispondi