Spiaggia del Pilone: la ditta che lavora per l’APQ denunciata per “gestione illecita dei rifiuti”

Non sappiamo più come dirlo, al Pilone di Ostuni la Regione Puglia e l’Acquedotto Pugliese stanno intervenendo illecitamente, abbiamo fatto approvare una risoluzione in Parlamento che prevede 7 punti, nessuno di questi è stato rispettato, ed adesso apprendo anche da fonti di stampa che chi sta operando i lavori di scavo ha commesso illeciti nella gestione dei rifiuti, e non avrebbe le autorizzazioni necessarie e alcune addirittura gli sono state sospese.

Il giorno 20 Settembre ho chiesto di audire con urgenza il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano e il giorno 28 ho chiesto di audire sempre in commissione, il Presidente dell’APQ, adesso dopo questo sequestro da parte dei Carabinieri Forestali, la questione diventa sempre più grave, non solo si procede con la realizzazione di una vasca liquami su una delle più belle spiagge d’Italia, e lo si fa senza un PIANO URBANO REGOLATORE, ma ora si compiono anche illeciti sulla gestione dei rifiuti.

Stanno accadendo cose gravissime, solleciterò ancora una volta la Commissione Ambiente del Senato e il Minstero dell’Ambiente, urgono provvedimenti seri!

http://www.ostunilive.it/news/cronaca/523150/a-diana-marina-i-resti-di-scavo-del-pilone-i-forestali-sequestrano-un-autocarro-e-sigillano-larea

Carabinieri Forestali. Sequestrato lo scavo di un impianto di sollevamento a Diana Marina

Brindisi- Rifiuti dello scavo di un impianto fognario scaricati sul terreno. Due denunce

SCARICO ILLECITO DI RIFIUTI EDILI DA IMPIANTO FOGNARIO A DIANA MARINA: SEQUESTRI E DENUNCE

Affare Assegnato vasca liquami – loc. Pilone (Ostuni)

Condivisioni 1

Rispondi