DDL Piccoli Comuni, approvato ODG del M5S per la riduzione dei rifiuti

Quando parliamo di piccoli comuni ci riferiamo al 70 per cento dei comuni italiani, comuni che hanno una popolazione pari o inferiore ai 5 mila abitanti. Questi comuni occupano il 54,4 per cento del territorio italiano e in essi risiede il 16,6 per cento della popolazione totale. Si tratta di oltre 10 milioni di persone.

Oggi in aula in fase di votazione della legge sui Piccoli Comuni (A.S. n.2541), è stato approvato un nostro Ordine del Giorno (G2.101) che prevede l’attuazione di politiche ed azioni, nell’ambito dell’economia circolare, per la riduzione ed il riutilizzo dei rifiuti. Come sapete un Ordine del Giorno ha valore di impegno nei confronti del Governo, che adesso dovrà mettere in pratica quanto richiesto dal M5S, e dovrà tramutare il tutto in atti normativi. L’approvazione di questo Ordine del Giorno, è un’altra impronta lasciata dal MoVimento 5 Stelle in una legge, per spingere il Governo verso pratiche che fanno bene all’ambiente e ai nostri territori.

G2.101
MORONESECASTALDIMARTELLINUGNES

V. testo 2

Il Senato,

in sede di esame del disegno di legge n. 2541 «misure per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli comuni, nonché disposizioni per la riqualificazione e il recupero dei centri storici dei medesimi comuni» premesso che alcuni piccoli comuni riscontrano problemi ingenti nella gestione ordinaria dei rifiuti, non disponendo di autonome isole ecologiche,

considerato che:

al fine di prevenire la produzione di rifiuti di imballaggio è fondamentale attivare iniziative nell’ambito della c.d. economia circolare, dirette a ridurre l’utilizzo di imballaggi e al contempo incentivare la restituzione di specifiche tipologie di imballaggi destinati all’uso alimentare per favorirne il riutilizzo,

impegna il Governo:

a) ad assumere apposite iniziative, anche di carattere normativo, volte a incentivare i piccoli comuni di cui all’articolo l nell’attivazione di misure per la riduzione degli imballaggi. In particolare, attraverso progetti sperimentali per ridurre l’utilizzo di contenitori, cannucce e stoviglie di plastica monouso non biodegradabili utilizzati per la somministrazione di alimenti nelle mense di enti pubblici e privati, ospedali, uffici pubblici e privati, aziende e istituti scolastici;

b) ad assumere apposite iniziative, anche di carattere normativo, volte a incentivare i piccoli comuni di cui all’articolo 1, nell’applicazione del sistema del vuoto a rendere su cauzione per ogni imballaggio contenente birra o acqua minerale servito al pubblico da alberghi e residenze di villeggiatura, ristoranti, bar e altri locali pubblici, conformemente a quanto previsto dall’articolo 39 della Legge 28 dicembre 2015, n. 221.

LEX – DDL Divieto utilizzo prodotti in plastica in mense pubbliche e private

One Comment

  1. Pingback: Dichiarazione di voto M5S legge sui Piccoli Comuni - VilmaMoronese.it

Rispondi