Moronese(M5S) ho scritto al Ministro dell’Istruzione Fedeli per chiedere incontro con gli studenti di Caserta

Roma 22 Maggio 2017, è stata inviata poco fa una nota al Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, per richiedere un incontro tra il Ministro e gli studenti degli istituti scolastici di Caserta e provincia. Lo rende noto la senatrice Vilma Moronese, portavoce per il MoVimento 5 Stelle al Senato della Repubblica, che aveva presenziato all’incontro in Prefettura a Caserta, lo scorso 20 Maggio al termine di una manifestazione indetta dagli studenti, raccogliendo in prima persona la richiesta degli studenti.
<< Ho inviato una nota al Ministro Fedeli, come promesso agli studenti e ai genitori sabato scorso in Prefettura. Credo sia giusto che il Ministro incontri una delegazione degli studenti della provincia di Caserta, che le vogliono esporre tutti i problemi che stanno vivendo in questi mesi, a partire da quelli sulla sicurezza degli edifici e quindi sull’edilizia scolastica, che stanno causando la chiusura dei loro istituti, sino alle preoccupazioni sull’incerto avvio del prossimo anno scolastico. Domani se il Ministro sarà presente durante i lavori d’aula in Senato, le parlerò anche di persona, le avevo già proposto un incontro, anche con l’interrogazione inviata a Febbraio scorso>> conclude la Moronese

Ecco il contenuto della lettera inviata la Ministro :

Alla c.a.

On. Ministra dell’istruzione,

dell’università e della ricerca

Valeria Fedeli

Sede

Oggetto: richiesta di incontro con una delegazione di rappresentanti delle scuole della Provincia di Caserta.

Come noto la Provincia di Caserta versa in condizioni drammatiche dal punto di vista finanziario, come si evince dalla delibera consiliare del 29 dicembre 2015 declaratoria del dissesto finanziario ex art. 244 del decreto legislativo n. 267 del 2000, approvata per la riconosciuta impossibilità dell’ente di garantire l’assolvimento delle funzioni essenziali;

A partire da tale atto la gestione amministrativa ordinaria dei beni e dei servizi di competenza di questo ente è divenuta di fatto impossibile con evidenti danni per i cittadini della provincia di Caserta che si vedono negati alcuni servizi essenziali.

Con riferimento in particolare alla gestione ordinaria delle scuole il presidente della Provincia, a cui compete la gestione di 93 istituiti scolastici per un totale di oltre 80.000 studenti, con una nota formale del 15 dicembre 2016, ha informato, tra l’altro, i dirigenti scolastici che, con decorrenza dal 1° gennaio 2017, gli edifici scolastici, per effetto di mancati interventi sull’edilizia scolastica, sarebbero stati fuori legge, in violazione delle norme sulla sicurezza, sul rischio sismico e antincendio, e che la Provincia si dichiarava impossibilitata a garantire persino la fornitura dell’energia elettrica e gas.

Il 9 maggio 2017 l’istituto tecnico “Michelangelo Buonarroti” di Caserta è stato sequestrato dai Carabinieri su disposizione del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. Il provvedimento, che ha carattere preventivo, è stato richiesto dalla Procura guidata da Maria Antonietta Troncone sulla base di una perizia tecnica che ha evidenziato problemi di stabilità nell’edificio, che ospita 800 alunni. Conseguentemente le attività scolastiche sono state sospese e 800 alunni si sono ritrovati di fatto abbandonati dalle istituzioni.

In base alle informazioni in possesso alla scrivente la maggior parte delle scuole presenti sul territorio casertano rischiano la chiusura per il prossimo anno scolastico. Ciò creerebbe gravissimi disagi a studenti e personale scolastico oltre che un aggravio ulteriore per lo Stato che dovrà farsi carico di ulteriori costi per fitti passivi per locali alternativi da utilizzare come sede delle scuole.

I problemi relativi agli istituti scolasti e le implicazioni sussistenti con l’ente Provincia di Caserta, sono stati anche riportati nelle interrogazioni indirizzate al Ministro dell’Istruzione n. 3-03063 del 28/07/16, n. 3-03505 del 16/02/2017, n. 3-03738 del 11/05/2017 a prima firma della sottoscritta. In particolare, nell’interrogazione n. 3-03505 veniva esplicitamente richiesto un incontro tra il Ministro e gli studenti, al fine di aprire un dialogo sui problemi relativi all’edilizia scolastica vissuti da questi ultimi, che manifestavano per timore di subire la chiusura degli istituti scolastici, cosa poi verificatasi nei mesi successivi.

Lo scorso 20 maggio ho partecipato ad un corteo organizzato dagli “Studenti in rotta contro la bancarotta”.

Circa cinquecento ragazzi degli istituti superiori della provincia di Caserta si sono riversati per le strade della città, insieme a genitori, lavoratori della provincia e a tanti cittadini per protestare contro i disagi derivanti dalla tragica situazione economica in cui versa la Provincia di Caserta.

Questi ragazzi, che rivendicano il loro diritto allo studio, chiedono semplicemente che le scuole siano sicure e che possano proseguire le attività scolastiche.

Una delegazione di studenti, genitori, lavoratori, dipendenti e insegnanti, hanno quindi richiesto incontro con il Prefetto di Caserta, richiedendo anche la mia presenza.

Considerato che a Caserta non si è ancora insediato il nuovo Prefetto Raffaele Ruberto, siamo stati ricevuti dal Dr Iorio che ne fa le veci in questo momento.

Gli studenti in particolare hanno avanzato delle richieste specifiche: un incontro con il ministro dell’istruzione; individuazione delle risorse economiche necessarie per mettere in sicurezza gli istituti scolastici; l’utilizzo trasparente di queste risorse che verranno destinate per tali fini.

I ragazzi hanno, inoltre, definito un documento di sintesi con le loro richieste, e stanno al momento procedendo con la raccolta firme tra studenti e genitori, dirigenti scolastici, sindaci e politici tutti.

Con riferimento alla problematiche su esposte, e a supporto delle richieste avanzate dagli studenti casertani, con la presente si richiede, con cortese urgenza, di concordare un incontro con una delegazione di studenti-genitori.

L’incontro potrà rappresentare l’occasione per dare voce a questi ragazzi e per indicare la soluzione migliore per far fronte a questa emergenza.

Certa di ricevere positivo riscontro in tempi brevi si porgono cordiali saluti.

Roma, 22 Maggio 2017

Vilma Moronese

Cittadina eletta al Senato della Repubblica

Movimento 5 Stelle

2 Comments

  1. Pingback: Provincia di Caserta, l'emendamento che può evitare il disastro finale e garantire il nuovo anno scolastico - VilmaMoronese.it

  2. Pingback: SCUOLE A NORMA - MORONESE(M5S) GLI STUDENTI DELLA PROVINCIA DI CASERTA INCONTRERANNO IL MINISTRO DELL'ISTRUZIONE A LUGLIO - VilmaMoronese.it

Rispondi