Economia Circolare, coltivare funghi con gli scarti di caffè e creare occupazione (Video)

Si può fare economia a partire dagli scarti, questa l’idea alla base del progetto di Funghi Espresso, i cui ideatori sono stati auditi oggi in Commissione Ambiente del Senato, su proposta del M5S, all’interno del ciclo di audizioni che la commissione sta effettuando all’interno del pacchetto dell’economia circolare proposto dall’unione europea.

Oltre a coltivare i funghi (pleurotus) sugli scarti dei fondi di caffè, utilizzando anche la filiera corta, infatti recuperano localmente i fondi del caffè dai bar e dalle attività, stimano gli auditi che i bar in italia siano circa 170.000 e che producano ogni anno 380.000 tonnellate di fondi di caffè, scarti che loro

Stanno provando a mettere in pratica anche la seconda parte del loro progetto, ovvero attraverso l’uso di container (anche dismessi) fare la coltivazione dei funghi. Il container non richiederebbe dunque terra e potrebbe essere installato in zone grige delle città (quelle inutilizzate), portando dunque una produzione locale che potrebbe riattivare il tessuto sociale.

Nel frattempo anche la nostra commissione ha adottato i suoi funghi da coltivare come potete vedere in queste foto.

Abbiamo suggerito alla commissione di audire funghi espresso, come anche altri progetti che verranno auditi più avanti, perchè crediamo che meritino spazio anche queste idee che partono da piccole realtà e non solo quelle di grandi aziende. Questi progetti, concreti e funzionanti, possono dare un contributo molto forte nella comprensione dei principi dell’economia circolare, del minor consumo, del riciclo e del riuso, ed esserne ispiratori di nuovi.

Rispondi